L’iperpronazione o il piede piatto non è affatto una malattia. Non si può quindi dire che qualcuno “soffre di piede piatto”, perchè questa è semplicemente una caratteristica del proprio corpo. Ma come capire se si ha il piede piatto? Bisogna osservare attentamente il piede dalla parte interna, precisamente nella parte centrale; proprio in questo punto le ossa del piede formano una curva che va verso l’alto chiamata “arco”.

Se la curva è piccolissima allora si dice che la persona ha un piede con arco basso. Ma se questa curva è praticamente inesistente e l’arco poggia completamente sul terreno, allora si dice che la persona ha un piede con caduta dell’arco o, in poche parole, un piede piatto. Il piede piatto o il piede con arco basso può essere spesso associato all’iperpronazione. Questa è una caratteristica che si mette in mostra quando la persona cammina, si tratta di un modo di poggiare e di ruotare il piede: in questo caso il piede ruota eccessivamente verso la parte interna.

Per capire se si ha il piede piatto è sufficiente bagnare la pianta del piede e poggiarlo su una superficie piana e asciutta (il pavimento, una tovaglia, un foglio di carta) e poi osservare l’impronta lasciata. Se l’impronta sarà intera allora vuol dire che il piede è piatto perchè l’arco è pressoché inesistente, se invece manca la parte interna dell’impronta allora il piede sarà normale con un arco alto.

Ovviamente a contribuire alla formazione del piede piatto, ci sono diverse cause, tra le quali l’obesità, la rottura dei tendini, le scarpe scomode indossate per lunghi periodi, alcune ferite particolari al piede, l’invecchiamento e la gravidanza. Anche i sintomi sono diversi, quali, ovviamente, dolore al piede, specialmente nell’area dell’arco, dolore alla schiena, dolore alla caviglia, possibile artrite. Per prevenire e trattare i piedi piatti è importante osservare alcune indicazioni, quali indossare scarpe comode, utilizzare dei plantari e, quando necessario, degli inserti.

Bestseller No. 1
ASICS Gel-Phoenix 9, Scarpe da Running Uomo, Blu (Deep Ocean/Flash Yellow 400), 42 EU
  • DUOMAX SUPPORT SYSTEM - Un sistema dell'intersuola a doppia densità posizionato per ottimizzare supporto e stabilità, realizzato specificatamente per l'uso sportivo.
OffertaBestseller No. 2
ASICS Gel-Phoenix 8, Scarpe Running Uomo, Blu (Imperial/Black/Cherry Tomato), 42 EU
  • 3M Reflective - Materiale riflettente prodotto dall'azienda 3M, per una maggiore sicurezza notturna.
Bestseller No. 3
ASICS Gel-Phoenix 8 Scarpe Running Uomo, Blu (Thunder Safety Yellow/Indigo Blue 4907), 42.5 EU
  • 3M Reflective - Materiale riflettente prodotto dall'azienda 3M, per una maggiore sicurezza notturna.
Bestseller No. 4
Autostrada Migliori Scarpe Running Asfalto Scarpe Ginnastica per Correre Scarpe per Bici da Corsa...
  • 🥝🥝🥝 Tipo di scarpe eleganti: Traspirante, massaggi, Leggero, morbido,Elegante, moda(Design innovativo, un risultato speciale per te.)I materiali di alta qualità riducono...

 Le scarpe da corsa adatte agli iperpronatori e ai piedi piatti

scarpe running piedi piatti

Per chi ha il piede con questa caratteristica, non deve preoccuparsi, potrà andare a correre ogni volta che lo desidera indossando un paio di scarpe da running pensate appositamente. Non si tratta di scarpe “strane” ma bensì di scarpe con alcune caratteristiche. La prima caratteristica che la scarpa deve possedere per essere idonea a chi ha i piedi piatti o un arco plantare basso, è la presenza di un supporto, collocato a livello dell’intersuola e del tallone, importante poichè il piede può ammortizzare gli urti in maniera più adeguata.

La seconda caratteristica della scarpa è la stabilità, poichè essa, aiutando a stabilizzare il piede e a rallentare il suo movimento verso l’interno, è in grado di bloccare l’iperpronazione. Infine, l’ultima caratteristica che la scarpa running deve possedere è il controllo del movimento, poichè limita il movimento in eccesso. Le scarpe che possiedono queste caratteristiche sono le scarpe da running A4: esse hanno diversi strati di materiale poliuretanico in grado di fornire un maggiore sostegno e una migliore stabilità a livello dell’arco plantare. In tal modo è possibile correggere l’iperpronazione e quindi una rotazione del piede troppo esagerata verso l’interno.

 Pro e contro delle scarpe da corsa per iperpronatori e piedi piatti

Sicuramente i pro e i vantaggi che possono garantire queste scarpe sono tanti. Innanzitutto la comodità del piede che ha queste particolari caratteristiche. Poi c’è anche un altro vantaggio, ovvero l’evitamento di altri problemi. I contro, però, ci sono anche. Uno di questi è racchiuso nella difficoltà a trovare la scarpa running ideale per le caratteristiche del proprio piede, sia per quanto riguarda la giacenza nei negozi, i pochi modelli disponibili e i numeri. Un altro contro riguarda la moda da seguire: solitamente si tende ad usare i modelli di scarpe che indossano tutti, che sono in voga in quel periodo. Questo tipo di scarpe, invece, non è molto indossato dalle persone in linea generale.

Migliori scarpe da running per iperpronatori e piedi piatti:

  • ASICS GEL-Kayano 25, Scarpe da Running, Uomo

asics

Disponibile in più di 20 colorazioni differenti. Sia il materiale esterno che la fodera sono di tipo sintetico, la suola invece è fatta di gomma. La chiusura in questo modello ASICS GEL-Kayano 25 è stringata e l’altezza del tacco è di 28 mm. La scarpa è molto leggera, pensata appositamente per correre su grandi distanze.

É di notevole aiuto per gli iperpronatori poichè conferisce una maggiore stabilità e un miglior comfort. L’intersuola posside il sistema di ammortizzazione FlyteFoam. La tomaia è pensata con un sistema innovativo con una rete jacquard per una calzata migliore. Altro sistema innovativo è la tecnologia metaclutch interamente dedicata al tallone. Su Amazon questo prodotto è stato recensito da 41 clienti e ha totalizzato ben 4 stelle e mezza su 5.

  • Brooks Ravenna 10, Scarpe da Running Uomo

Disponibile in due colorazioni. Il materiale esterno e quello della fodera sono il tessuto. il Materiale della suola è la gomma. Anche in questo caso la chiusura è stringata. La scarpa garantisce un’ammortizzazione molto reattiva grazie all’intersuola creata con un materiale innovativo, BioMoGo DNA unito alla gomma molleggiata: questa fusione garantisce una sensazione elastica sotto i piedi. Particolarità della scarpa è la tomaia molto leggera realizzata in maglia e anche traforata adatta ad offrire alle dita dei piedi uno spazio adeguato per la traspirazione.

La  midfoot transition zone e la Diagonal Rollbar sono due particolari sistemi innovativi della scarpa che garantiscono un maggiore sostegno per i movimenti e i passaggi delle transizioni tacco-punta. La fascia riflettente situata nella parte mediale del piede, garantisce una calzata comoda e sicura. Per quanto riguarda le recensioni sul sito Amazon, solamente due clienti hanno lasciato la loro opinione in merito alla scarpa running.

L’ultimo modello tra le migliori scarpe runnung iperpronatori è Mizuno Wave Inspire 14, Scarpe da Running Uomo, disponibile in tre colorazioni differenti. Questo modello di scarpe per correre ha una fodera e un materiale esterno di tipo sintetico e una suola in gomma. Come nelle altre scarpe, anche in questo caso la chiusura è stringata.

  • Mizuno Wave inspire 14

Scarpa running che offre prestazioni di altissima qualità, come ad esempio un maxi comfort, un miglior supporto e una migliore comodità del piede al suo interno, la stabilità, un sistema di ammortizzazione sempre più innovativo. Diverse sono le nuove tecniche e innovazioni pensate per la scarpa. Una di queste è la Wave a doppio ventaglio, pensata per offrire un supporto più adeguato e un sistema di ammortizzazione dinamica e attiva. C’è anche la piastra U4icX che rende più morbida la suola dando una sensazione di comfort al piede.

La tomaia è progettata in AirMesh, per una massima traspirazione del sudore del piede. Ancora, la tecnologia innovativa Pebax r new rende la scarpa ancora più comoda grazie alla sua flessibilità e stabilità. Anche la soletta è progettata in premium insock per il massimo comfort e una più lunga durata. Importantissimo per il piede è il sistema di ventilazione Mizuno intercool pensato con l’intento di lasciar rimanere all’interno della scarpa un minor calore una minore quantità di umidità possibile, per evitare un’eccessiva sudorazione e ulteriori problemi ai piedi.

Write a Comment